Analisi

Secondo l’Osservatorio AIM, il giro d’affari complessivo del mercato AIM Italia per l’esercizio 2020 si attesta a 4,9 miliardi di euro (4,98 miliardi nel 2019).  Anche per l’effetto dell’impatto dell’emergenza Covid-19, i ricavi registrano un incremento medio del +3%, con una quota estero pari al 32%, mentre l’EBITDA registra un ridimensionamento in media pari al -8%. L’EBITDA Margin è pari in media all’11,3%.

Dall’analisi dei ricavi, emerge che l’incremento ha interessato il 48% delle società: di queste, il 35% ha registrato tassi di crescita tra fino al 20%, mentre il 9% tra il 50% e il 100%. La distribuzione delle società per ricavi 2020 mostra l’82% delle società presenta ricavi inferiori a 50 milioni di euro, mentre il 5% superiori a 100 milioni di euro.

Il 65% ha riportato un risultato netto positivo. 29 società distribuiscono dividendi nel 2021, per un ammontare complessivo di 53,5 milioni di euro (circa 68,7 milioni di euro 2020) e un dividend yield medio pari al 2,1% (2,8% nel 2020).

Le società AIM impiegano 19.600 dipendenti (147 il dato medio), con una crescita, in media, pari al 3% rispetto al 2019 e del +62% rispetto alla data di IPO.

Visualizza l’analisi dell’Osservatorio AIM